Frutti africani: foto e descrizione

Anonim

I frutti dell'Africa sono una gamma inesauribile di gusti e forme. I turisti che visitano questo continente sono entusiasti della loro diversità e quantità. Dopotutto, a volte capita che i frutti già maturi non trovino vendite e marciscano, non raggiungendo mai gli abitanti del continente settentrionale.

Image

Quindi quali sono i frutti dell'Africa? Foto e descrizioni di chicche d'oltremare che troverai in questo articolo.

Cosa cresce in Africa?

Quali frutti può provare un turista quando sceglie questo continente esotico per una vacanza? La loro lista è molto ampia. Quindi, quali frutti crescono in Africa?

In appezzamenti irrigati appositamente designati ci sono vasti frutteti. Albicocche e pesche sono appese a grappoli sui loro alberi. Ma questi frutti dell'Africa sono diversi da quelli che abbiamo visto sugli scaffali dei nostri negozi. Quindi, pesche in questo continente ci sono diverse specie. Il primo di essi è la selezione. I suoi frutti sono grandi, ma non hanno abbastanza dolcezza. Il secondo tipo di pesca appartiene alle varietà locali. I suoi frutti sono di piccole dimensioni, sgradevoli, ma molto dolci. Il terzo tipo di pesche matura uno degli ultimi. I suoi frutti hanno un colore quasi bianco, che emana leggermente sfumature di cremisi. Questo tipo di pesca è anche molto dolce.

Image

Conosciamo tutti questi frutti dall'Africa come mandarini, melograni e arance. Gli alberi appesi a questi frutti sono anche abbastanza comuni in questo continente.

I frutti più famosi dell'Africa per un abitante europeo sono le banane. Qui maturano tutto l'anno, portando frutti dolci e fragranti.

Quali altri frutti in Africa non sorprenderanno i nostri turisti? Questa è una pera. Anche se, a differenza di quelli che crescono nel nostro paese, sono duri. Ma le mele locali, che si possono gustare solo in estate, hanno un sapore amaro piacevole. Di regola, sono piccoli e allungati.

Quali altri frutti dell'Africa ci sono noti? Questo è l'ananas. Anche se la sua patria storica è considerata il Sud America, cresce anche in Africa.

Image

Conosciamo tutti questi frutti del Sud Africa come angurie. Qui puoi ancora trovare questa erba in natura. Le angurie erano conosciute nell'antico Egitto. Questi frutti furono persino posti nella tomba del faraone, quindi gli servirono del cibo nell'aldilà. Oggi i cocomeri vengono coltivati ​​nei cinque continenti. Ampie piantagioni di questa pianta possono essere trovate in Cina, Turchia. Ci sono nella regione russa del Volga, così come nelle regioni meridionali del nostro paese.

Fichi d'india

Certo, possiamo incontrare i frutti dall'Africa sugli scaffali dei nostri negozi. Ma ancora non ne vedremo mai molti nella nostra patria. E anche se tutti i frutti esotici, le foto e i titoli non sono facili da portare, con la maggior parte di essi, lo sapremo comunque.

Ad esempio, i fichi d'india si trovano in tutto il continente africano. Ma il viaggiatore non dovrebbe prestare attenzione al suo nome. Dopo tutto, questi frutti esotici dell'Africa (e le loro foto lo dimostrano) non hanno niente a che fare con i soliti fichi per noi. Questo è il frutto di cactus selvatici, chiamati fichi d'india.

Image

I fichi d'India sono a forma di pera. I suoi frutti sono rossi, verdi o gialli, raggiungendo una lunghezza di 5 a 7, 5 cm, coperti da piccole spine acuminate. Sotto la buccia si trova una poltiglia traslucida con semi grandi, molto dolce al gusto.

mango

Si ritiene che questo sia il frutto più delizioso dell'Africa. La sua patria è i territori occidentali del continente. Questi frutti africani esotici, le foto e le descrizioni sottostanti, crescono sull'albero tropicale di Irvingia.

I frutti di mango sono a forma di uovo. Allo stesso tempo, le loro dimensioni vanno dalle dimensioni di una pera a una noce di cocco. Il mango ha una dura buccia verde o gialla. Dentro il feto c'è un grosso osso.

Il mango ha una polpa arancione giallastra. Il suo gusto speziato e dolciastro, che ricorda un po 'i nostri lamponi, rende questo frutto uno dei frutti più meravigliosi al mondo.

Image

Sin dai tempi antichi, la popolazione locale utilizza il mango come rimedio. E i suoi semi, chiamati noci Dicca, sono usati nella moderna cosmetologia e farmaceutica. Il mango è particolarmente famoso tra coloro che hanno deciso di perdere quei chili in più. Dopotutto, la materia vegetale, che è nella frutta secca Dikka, è un ottimo modo per perdere peso.

Eshta

Cos'altro sono i frutti esotici dell'Africa, foto con i cui nomi sono interessanti da considerare? Sul territorio dell'Egitto cresce una delle sottospecie dell'albero di Annon. Si chiama crema, o zucchero di mele. Un altro nome per questa pianta esotica è Ashta.

In ottobre-novembre, i frutti degli squamosi annoni maturano sugli alberi. Sembrano un'enorme mela spinosa e assomigliano a un cono verde. Il frutto di Ashta è piuttosto grande. A volte il suo peso può avvicinarsi a 2, 5 kg.

Image

Mangia la polpa bianca di frutta. In questo caso, i semi neri contenuti in esso sono raccomandati per essere gettati via. C'è bisogno solo di quei frutti che hanno un'ombra scura. È anche auspicabile che il frutto sia morbido e leggermente schiacciato con una leggera pressione sulla buccia. Comprare un Eshtu completamente nero non vale la pena. Questo colore indica che il frutto è troppo maturo e ha un sapore sgradevole. Il colore verde della pelle è la prova dell'immaturità della "mela di zucchero".

Il frutto esotico di Asht, che puoi gustare mentre viaggi nel continente africano, ha un gusto molto interessante. È come una miscela di ingredienti come melone e mela, yogurt e fragole. Non c'è da meravigliarsi dalla lingua araba il nome di questo frutto è tradotto come "crema".

La polpa bianca di un frutto esotico non è solo gustosa, ma anche utile. Contiene molto fruttosio e vitamine B1, 2 e C. Anche nella composizione dell'ashta sono carboidrati facilmente digeribili.

accennare

Molti frutti esotici dell'Africa provocano gioia e curiosità per la prima volta per i turisti che li hanno visti. Nessuna eccezione e kivano. Questo frutto è chiamato melone cornuto o cetriolo africano.

I frutti di Kiwano sono insoliti. Sembrano ricci arancioni delle dimensioni di un'arancia. Allo stesso tempo sulla pelle del frutto con morbidi coni spessi ci sono stupefacenti macchie di marmo. Tagliando kivano, puoi vedere la carne, in cui sono semi bianchi, "impacchettati" in ampolle di gelatina di smeraldo scuro.

Image

Il sapore di un frutto africano esotico è insolito quanto il suo aspetto. Assomiglia contemporaneamente a un melone e un cetriolo, una banana e un lime. Alcuni addirittura prendono appunti di avocado. In relazione con una gamma di sapori così ampia, kivano viene utilizzato nella preparazione di piatti non solo dolci, ma anche speziati. Viene anche consumato fresco, salato e marinato. Dal kivano assortito con vari frutti e bacche si ottiene una gustosa marmellata e composta.

La frutta esotica africana è ricca di sali minerali alcalini, vitamina C e sostanze attive P. A questo proposito, è raccomandato per la prevenzione delle malattie gastrointestinali, così come le patologie vascolari e cardiache. Nella loro patria, Kivano viene usato dalla popolazione locale per guarire ustioni e ferite. Questo frutto è particolarmente attraente per coloro che sono a dieta. Dopo tutto, il melone africano cornuto non ha praticamente calorie.

Frutto magico

Cos'altro può sorprendere un viaggiatore in un continente soleggiato? Tutti i frutti esotici, le foto e i nomi dei quali sono inseriti in questo articolo, sono insoliti per aspetto e gusto. Ma in Africa, un piccolo albero appartiene alla famiglia Sapotovye. I suoi frutti sono frutti miracolosi. Si tratta di piccoli frutti rossi brillanti, la cui lunghezza è di soli 2-3 cm. In apparenza, assomigliano ai mirtilli.

Image

Il frutto magico è dolce e molto gustoso. Ma devi mangiarlo quasi subito dopo il raccolto. Dopotutto, durante la conservazione, i frutti perdono tutte le loro qualità.

Il frutto magico è chiamato così per una buona ragione. Ha proprietà veramente magiche. Contiene proteine ​​miracolose (glicoproteine), che influiscono sulle papille gustative. Dopo aver consumato il frutto magico, il sapore aspro in bocca viene sostituito con uno dolce. È interessante notare che le proprietà aromatiche dei prodotti rimangono invariate. Ad esempio, dopo aver mangiato un frutto miracoloso, un limone sembra dolce. Allo stesso tempo, gli agrumi ne conserveranno completamente il gusto e l'aroma. Un effetto simile dura per due ore.

Il frutto magico è usato come dolcificante naturale. È consigliato a coloro che desiderano aderire al cibo dietetico, ma allo stesso tempo sentono un irresistibile desiderio per tutti i dolci. È raccomandato per i pazienti con diabete.

Questo non mette fine alle proprietà benefiche di un sorprendente frutto africano. Dopo tutto, contiene molti oligoelementi che supportano il normale funzionamento del corpo umano. Anche nel miracolo i frutti sono un sacco di fibre e di acidi vegetali che migliorano la salute dell'apparato digerente.

aki

È improbabile che gli europei nella loro terra natia possano assaggiare i frutti esotici più rari dell'Africa. Includono aki. Questa pianta della famiglia Sapindov proviene dall'Africa occidentale. I suoi frutti acerbi sono velenosi per gli umani. Ecco perché in alcuni paesi aki è un frutto proibito. Tuttavia, solo i frutti che sono sottoposti a trattamenti termici inappropriati o che non si sono aperti da soli sono velenosi.

Image

La frutta aki ha una forma a pera. La sua pelle è dipinta di un brillante colore rosso-arancio. In lunghezza, questi frutti esotici crescono fino a 9 cm. Dopo la maturazione, i frutti si aprono da soli. Allo stesso tempo, espongono la polpa bianca e succosa sotto la pelle, contenente grandi semi neri. Aki ha il sapore di una noce. Vale la pena ricordare che hai solo bisogno di mangiare la carne di questo frutto esotico. Per evitare l'avvelenamento, vale la pena di bollire, lasciando cadere acqua bollente per almeno 10 minuti.

Il frutto di Aki è popolare nella cucina dei popoli della Giamaica. Qui fanno un contorno. Per fare questo, la polpa viene pre-bollita e poi fritta nel burro. Il piatto risultante nel suo gusto ci ricorda frittata familiare.

Questo frutto è ampiamente usato nella sua patria. I popoli dell'Africa occidentale fanno uso di droghe che possono salvare una persona da molte malattie.

Marula

Questo frutto esotico proviene anche dall'Africa. Cresce su alberi con lo stesso nome, che si trovano in molti paesi tropicali. La pianta di Marula appartiene alla famiglia dei pistacchi. A marzo, piccoli frutti appaiono sui rami che sembrano prugne. Hanno una pelle spessa e una carne molto dolce. Dentro il frutto c'è un grosso osso massiccio.

Image

Marula è ricca di vitamina C. Questo la rende molto utile per il corpo umano. Inoltre, una preziosa vitamina non è solo nella carne del frutto. Molto e con le ossa. Oltre alla vitamina C, Marul ha tutti i minerali e i nutrienti coinvolti nello sviluppo e nella costruzione della struttura cellulare del corpo.

Il popolo africano usa la frutta per scopi culinari. E non solo si mangiano i frutti, ma anche le foglie della pianta. Questo albero è una grande fonte di cibo per persone e animali. Pertanto, la popolazione locale estrae l'olio dal nocciolo delle fosse, che contiene molte proteine. E nella buccia e nella polpa in grandi quantità, ci sono antiossidanti naturali e acido oleico. Questo è il motivo per cui Marula è uno degli ingredienti essenziali di molti piatti africani. Così, dalla buccia di un frutto esotico si ottengono bevande, che assomigliano al loro gusto caffè e tè.

C'è molto zucchero nei frutti di marula. Cadendo a terra, iniziano a vagare. Il risultato è un vero e proprio bar naturale, che gli animali amano visitare.

Pera africana

Questa pianta, che è anche chiamata dacriodes edibile, appartiene alla famiglia Burzer. La sua patria sono i territori equatoriali dell'Africa. Qui, alberi sempreverdi di pere africane si trovano nelle foreste con terreni umidi. L'altezza di questo albero raggiunge talvolta i 40 m.

I frutti di dacryodes commestibili hanno una forma ellittica allungata. In lunghezza, crescono fino a 12 cm La pelle di questo frutto esotico ha una tonalità viola o blu. Ecco perché la pera africana sembra una melanzana.

Image

La polpa del frutto è morbida e grassa. Ha un colore verde scuro. La gente del posto mangia frutta di pere africane in forma cruda, bollita, fritta e in umido.

Questo straordinario frutto contiene molti oligoelementi, amminoacidi, vitamine, grassi e trigliceridi. La pera africana è molto nutriente e calorica. Dopotutto, anche quando è bollito, la sua polpa contiene fino al quarantotto percento di grasso.

Kigelia

Nelle foreste dell'Africa tropicale puoi trovare un bellissimo albero con una corona ampia e densa e frutti fantasiosi. Questa è una quigelia cirrus, appartenente alla famiglia Bignoniev. Un altro nome per la pianta è l'albero della salsiccia. Certo, sembra un po 'strano. Ma il fatto è che i frutti di questo albero hanno una forma sorprendente, che ricorda le pagnotte di salsiccia di fegato per il suo colore grigio-brunastro. E pendono su lunghi steli come su corde. L'intera immagine ricorda le salsicce, sospese immediatamente dopo la produzione. I pedicelli sono così forti che una persona può dondolarli se lo desidera.

Image

I frutti della cygelia sono appesi alle corde per diversi mesi, aumentando gradualmente di dimensioni. Dopo la maturazione, la loro buccia si rompe.

Va tenuto presente che, nonostante il nome appetitoso, le salsicce dell'albero africano sono immangiabili. La popolazione locale mangia solo i semi di questi frutti, e anche allora solo dopo la pre-frittura. I semi grezzi sono velenosi. I frutti dell'albero della salsiccia vengono mangiati solo da giraffe, scimmie e ippopotami. I semi di kigelia sono una grande sorpresa per i pappagalli. Questi frutti straordinari sono usati dalle persone come combustibile, e anche per la produzione di coloranti in rosso.

Articoli interessanti

Topul celor mai interesante fotografii luate de jurnaliști săptămâna trecută

Lacul de Argint (Gatchina). Emerald mirare

Gotic ornament în arhitectură și interior

Ekaterina Safronova - soția lui Kerzhakov