Andrei Pavlovich Kirilenko: biografia, famiglia, parenti, foto

Anonim

L'uomo che ha guidato l'industria di un grande paese e ha sviluppato il potere industriale dello stato, leader politico e statale - Andrei Pavlovich Kirilenko.

biografia

Era nato nella provincia di Voronezh nel 1906. Dall'età di diciannove anni ha iniziato a lavorare, ha imparato presto il lavoro infernale di un minatore nel Donbas. Un attivista ordinario, ha radunato una giovane generazione intorno a lui.

Dal 1929 - membro dell'organizzazione Komsomol, dal 1931 - membro dell'AUCP. Nel 1936, si è laureato con successo presso l'Aviation Institute, ha lavorato come ingegnere ordinario presso l'impianto centrale di Zaporozhye.

Le repressioni politiche del 1938 portarono naturalmente ad una penuria acuta di personale dirigente, e il comunista intraprendente fu attratto dal lavoro di partito. Andrei Pavlovich Kirilenko ha dimostrato di essere un leader volitivo, deciso ed energico.

Le prospettive future sono state aperte con serietà. Un anno dopo, Andrei Pavlovich fu nominato secondo segretario del comitato regionale Zaporozhye. Lavora con piena dedizione. Il paese era sull'orlo delle difficoltà, non era pronto per la guerra e il tempo stava per scadere. A quel tempo c'era un conoscente con Leonid Brezhnev, segretario del comitato regionale di Dnepropetrovsk.

Test severi

Nel 1941 iniziò la guerra … Il nemico spietato si stava rapidamente avvicinando, era necessario evacuare immediatamente l'industria verso le zone più arretrate del paese. Il secondo segretario nel più breve tempo possibile organizzò con competenza il trasporto delle piante.

Il capo elaborò un piano inconfondibile per il trasferimento nel 1939 - pensò in modo così lungimirante e razionale. Dal novembre 1941, ha prestato servizio nel consiglio militare dell'esercito.

Image

Dirigente e organizzatore di affari forti e attivi, nel 1943, Andrei Pavlovich Kirilenko fu inviato come rappresentante plenipotenziario del Comitato di difesa dello Stato nell'impianto aeronautico di Mosca. Grazie al lavoro di un manager di talento e alla sua abilità pratica di mobilitazione, l'uscita per il fronte è aumentata in modo significativo.

Il comunista non si è risparmiato. Nel 1944, un capo esperto fu immediatamente inviato a ripristinare le strutture industriali a Zaporozhye come secondo segretario dei comitati regionali e delle città.

Squadra di Dnipropetrovsk

Nel 1946 Leonid Brezhnev fu ufficialmente nominato capo del partito di Zaporozhye, nominando Kirilenko come primo assistente. Il lavoro di squadra li ha riuniti e fatti amici, fino alla fine della loro vita sono rimasti fedeli associati.

Andrei Pavlovich, come l'amico più vicino, ha detto le parole alate nell'anniversario, cioè 70 anni per la testa - l'età media. Nel 1947, Leonid Ilyich si trasferì alla direzione del partito del comitato regionale di Dnipropetrovsk, nel 1950 Andrei Pavlovich Kirilenko prese il posto. La foto qui sotto è stata scattata durante una visita alla pianta.

Image

Questa zona è un centro strategico per la metallurgia e l'ingegneria. Qui, sotto la guida generale del segretario del comitato regionale, la produzione di massa di missili strategici da combattimento è stata lanciata senza indugio.

Più tardi, quando Breznev divenne il capo del paese, iniziarono gli avanzamenti di carriera per persone affidabili con cui aveva precedentemente lavorato con successo. La stragrande maggioranza degli scagnozzi lavorava nel comitato regionale di Dnepropetrovsk, quindi l'espressione "squadra di Dnipropetrovsk" andava a fare una passeggiata.

La capacità di fare la mossa giusta

Il successo del segretario nella gestione della regione è stato notato dal Centro, quindi a Kirilenko è stato affidato il cuore industriale dell'URSS - la regione di Sverdlovsk. Il territorio è stato gestito attivamente da un manager esperto ed efficiente che ha attraversato la guerra e sta ripristinando l'industria dalle rovine.

Mentre L.I. Brezhnev continuava a muoversi verso le vette del potere, anche Andrei Pavlovich si trasferì. Negli anni 1955-1962. Si trovava in testa al comitato regionale di Sverdlovsk. Si dice che sia stato l'iniziatore della costruzione di ville per l'accoglienza dei funzionari di Mosca.

Image

Avendo appreso di questa iniziativa, i vicini più vicini hanno visitato la regione con la richiesta di condividere la documentazione del progetto. Sotto la sua guida nel campo sono stati attivamente utilizzati metodi di costruzione di singoli pezzi dimensionali.

Blocchi e pannelli erano prodotti in serie da un metodo industriale, che garantiva la qualità. Furono costruite imprese del settore edile, nuove e obsolete fabbriche di Ural furono create e migliorate.

Intrigo nel manuale

In quel momento ci fu una lotta dietro le quinte per il potere nel Centro, a cui parteciparono rappresentanti delle regioni. Nel 1957 a Mosca, Andrei Pavlovich Kirilenko, insieme ad un gruppo di compagni di alto rango, firmarono un documento sulla convocazione del Comitato centrale e lo scioglimento di Krusciov. Vero, parlando al Plenum, ha difeso il primo segretario del partito e ha denunciato "l'opposizione".

Nel giugno 1962 Kirilenko volò immediatamente nella città di Novocherkassk, dove gli operai organizzarono una manifestazione spontanea non autorizzata. La situazione stava gradualmente diventando fuori controllo.

Image

Andrei Pavlovich intenzionalmente esagerato quando ha riferito personalmente la situazione. Con la decisione di Nikita Krusciov, le truppe entrarono in città, e in seguito fu ottenuto il consenso per usare le armi.

Nel 1962, Kirilenko Andrei Pavlovich cade nel Politburo. La lotta del partito interno era in pieno svolgimento, gradualmente rimuovendo i mostri politici: Molotov, Malenkov e Kaganovich. Ben presto arrivò il turno di Nikita Krusciov.

Leader del settore

Dal 1966, Andrei Pavlovich ha comandato l'industria sovietica, nell'ufficio non si siede, ma si precipita nel folto della gente, dove sono i grandi progetti di costruzione. Il manager completò il compito: finalmente furono costruiti i giganti dell'ingegneria meccanica e dell'energia.

Kirilenko aveva un'autorità indiscutibile, pensano con lui - è il terzo uomo della festa. Andrei Pavlovich - un rappresentante del gruppo Breznev nella leadership politica. Negli anni '70 era considerato il probabile successore di I. Brezhnev come segretario generale.

Image

Andrei Pavlovich Kirilenko ha familiarizzato con le attività del comitato regionale di Stavropol nel 1978 e ha parlato molto negativamente del lavoro di N. S. Gorbachev. Kirilenko riteneva inappropriato trasferire quest'ultimo a Mosca.

Le relazioni con Kosygin si sono deteriorate dopo che Aleksey Nikolayevich ha documentato la decisione di inviare truppe in Afghanistan, come sostenuto dall'intero Comitato centrale. Anche se è stato discusso solo tre persone in una riunione ristretta.

Anni recenti

All'inizio degli anni '80, la salute di Andrei Pavlovich si deteriorò bruscamente. Al XXVI congresso del partito nel marzo 1981, non riuscì a leggere correttamente, senza distorsioni, la lista dei nomi: quelli seduti nella sala erano scioccati: un vecchio malato e debole stava sul podio. Ma questo non è diventato un ostacolo all'inclusione di Kirilenko nel Politburo.

Image

Dopo la morte di Breznev, Andrej Pavlovich si concede un meritato riposo. Vive a Mosca, ogni mattina, per abitudine, sta andando a lavorare - non capisce cosa sta succedendo … Morì nel maggio 1990, fu sepolto nel cimitero di Troyekurovo. Dopo la morte degli eredi nulla è rimasto. Così partì il figlio dell'era comunista Kirilenko Andrei Pavlovich.

Famiglia: moglie - Elizaveta Ivanovna, figlia Valentina e figlio Anatoly.

Un leader talentuoso ha ricreato il paese. Ha sollevato dalle rovine dopo la guerra e ricostruito le fabbriche. Quello era Kirilenko Andrei Pavlovich, i cui parenti conservano un ricordo di lui.

Articoli interessanti

דניס בידו: עם סטריאוטיפים ומורכבות. סיפור ההצלחה של מודל פלוס

אנחנו לוקחים את הסל וללכת לחפש איפה התותים לגדול

מיהו האינטלקטואל. יש לדעת

השחקנית אורסוליאק אלכסנדרה: ביוגרפיה, חיים אישיים, צילום. התפקידים הטובים ביותר